Un diario per dire Grazie



In cerca di una svolta: la svolta interiore.

Oggi ho cominciato il mio diario della gratitudine. Non è detto che un libro vada semplicemente letto: potrebbe aver bisogno del contributo della nostra penna. Chi di noi non ha mai scritto un diario? Pensieri, emozioni, paure, esperienze impressi su carta ci hanno accompagnato ad un certo punto della nostra vita, divenendo immortali e mettendo ordine dentro di noi.
Anche io scrivevo un diario, con il "pennone" fatto di diversi inchiostri colorati. E scrivere è un'abitudine, un bisogno, un piacere che non mi ha mai abbandonato.


Oggi ritorno al diario, un diario speciale. Mi servirà a tenere a mente tutto ciò che di positivo, bello, buono, colorato, sorridente, solare, vitale è dentro di me e intorno a me. Voglio che tutto questo si impossessi di me e della mia vita.


Parto da qui!
Posta un commento