L'uomo del vento


Io ero cresciuto con la convinzione che il quieto grigiore del dopoguerra, la miseria, i rancori inespressi, fossero normali come l'avvicendarsi delle stagioni. [...] Una delle tante insidie dell'infanzia è che non è necessario capire per soffrire. Ma quando arriva l'età della ragione, le ferite non possono essere sanate.
 
Carlos Ruiz Zafón, L'ombra del vento

 
#librovuoldirelibero #Zafón #letturedalmondo


Libro vuol dire Libero 
Posta un commento